giovedì 28 agosto 2014

LETTERATURA vs TEATRO ; DERBY culturale venerdì a POSITANO


Derby Culturale serale venerdì 29 agosto  alla Spiaggia Grande di Positano tra : LETTERATURA vs TEATRO   .......

Nella Pinacoteca Comunale la Rassegna Letteraria Estiva “ SERATE D’AUTORE “ Laura Franco presenterà Patrizia Burley in Alda Merini e When Anguish. Ore 20.00 siate puntiuali ..  al termine tutti sul sagrato ..per ... la Piace teatrale con Mariano Rigillo.
+++++++++++++++++++++++++++ 
 

Alle 21,30 sul sagrato della Chiesa Madre …. Gerardo D’Andrea portera in scena Mariano Rigillo
e Anna Teresa Rossini   in  ’O CULORE D’’E PPAROLE  un OMAGGIO/RICORDO PER EDUARDO DE FILIPPO  a cura di Mariano Rigillo con l ‘amichevole partecipazione di   Marco Zurzolo


************************************


Patrizia Burley , durante la presentazione del libro ALDA MERINI  WHEN ANGUISH  , una raccolta di alcune delle sue più belle poesie.
QUANDO L' ANGOSCIA - WHEN ANGUISH 
"Quando l’angoscia spande il suo colore
dentro l’anima buia
come una pennellata di vendetta,
sento il germoglio dell’antica fame
farsi timido e grigio
e morire la luce del domani.

E contro me le cose inanimate
che ho creato dapprima
vengono a rimorire dentro il seno
della mia intelligenza
avide del mio asilo e dei miei frutti,
richiedenti ricchezza ad un mendìco."


1954



                                      Patrizia Burley con Naima Morelli ,Maria Rosaria Manzini e ...
Maria Rosaria Manzini  , Laura Franco , Patrizia Burley e Simona d'Urso  nella Pinacoteca Civica di Positano.
" Ieri sera nella Pinacoteca civica di Positano Patrizia Burley ha portato in scena un omaggio al Alda Merini con il suo libro " Alda Merini When Anguish", commissionato dall'Istituto di cultura italiana in Australia. L'autrice ha fatto un' excursus molto emozionante sulla vita ed il personaggio Alda Merini, e ha spiegato come è arrivata alla scelta di trenta poesie, tra la grande mole di scritti prodotti dalla poetessa. Ha parlato un po' come Alda Merini con passione e entusiasmo. 
L'autrice è stata presentata da Laura Franco che ha letto alcune poesie del libro e ha messo in evidenza la qualità della traduzione, considerando che tradurre la poesia è molto difficile, e che l'autrice è riuscita a compensare le perdite inevitabili con le aggiunte. 
La serata è stata coordinata da Maria Rosaria Manzini e Simona D'urso dell'Associazione Posidonia. Con questo incontro la rassegna letteraria "Serate d'autore" è arrivata a metà percorso, il prossimo appuntamento sarà il 17 settembre sulla terrazza della biblioteca di Positano ore 19.00 con Maria Roccasalva ed il libro "L'Enigma del sarcofago" 
 ( intervento di M.R. Manzini a Positano My Life )

Un commento di Monica Balsamo al mio post che va solo che pubblicato

Tre donne innamorate

Venerdì sera alle ore 20,00 Positano vedrà incontrarsi tre donne innamorate. La prima è la dolcissima e forte Alda Merini,  omaggiata  da Patrizia Burley con “Alda Merini when Anguish” . Queste straordinarie anime saranno presentate in modo sublime da un’eccellenza adottata da casa nostra: Laura Franco. Il libro di Patrizia è più di un omaggio alla grazia poetica di Alda. Patrizia Burley  regala diciotto aforismi e dodici liriche che, unite  dalla musicalità della doppia lingua utilizzata nel testo, rendono univoco il linguaggio di un’anima che trascende il tempo e le culture tutte. La carissima Laura Franco saprà dirci di più in merito venerdì sera.

 

Questa la prima squadra del derby artistico che vedrà il suo proseguimento alle  21,30 con Gerardo D’Andrea che porterà in scena Mariano Rigillo….. con  ’O CULORE D’’E PPAROLE 


                                          a Rigillo il Premio PISTRICE Città di Positano
                                  Rigillo con il vice sindaco FRANCESCO FUSCO -foto Vito Fusco




 Buona notte .....a tutti

 

martedì 26 agosto 2014

LIMONI & limonate

 

 
                                26 agosto 2014 dal mio giardino al Pasiniello , POSITANO

lunedì 25 agosto 2014

Maro'; Tribunale Delhi : il 27 agosto svolta finale ???

Speriamo ....  si dice  per informarla su garanzie finanziarie a cauzione      


20 Agosto , 20 : 14 (ANSA) - NEW DELHI, 20 AGO - Un tribunale di New Delhi ha fissato per il 27 agosto prossimo una udienza sul caso dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone a cui ha convocato gli investigatori del caso, rappresentati dalla polizia speciale Nia. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Pti. La convocazione e' stata firmata dall'"additional session judge" Reetesh Singh che opera nell'edificio conosciuto come Karkardooma Courts ad est della capitale. Non e' chiaro al momento quale sia l'oggetto specifico di questa convocazione, ma si puo' ipotizzare che essa sia una conseguenza della recente udienza in Corte Suprema del 4 agosto durante la quale sono state rinnovate le garanzie finanziarie a sostegno della liberta' dietro cauzione concessa ai due maro'. Tali garanzie, che fino a qualche tempo fa erano depositate in una banca del Kerala, sono ora state trasferite a New Delhi. E probabilmente di questo debbono essere informati ufficialmente gli uomini della Nia. Il 31 luglio scorso un tribunale speciale della capitale, a cui la polizia Nia ha chiesto di prendere la sorveglianza di Latorre e Girone, ha rinviato l'esame del caso al 14 ottobre prossimo. Va ricordato peraltro che la Corte suprema il 28 marzo ha sospeso il processo a carico dei due maro' presso il giudice speciale dopo aver ammesso un ricorso sull'incompetenza della Nia a condurre le indagini in assenza di leggi speciali, su cui ancora non c'e' stata sentenza. (ANSA). SAL

raccolto odierno


               Buon inizio di settimana a tutti ..

 
benvenuta tra noi farfallina

domenica 24 agosto 2014

A MARIA Collina ... Stasera alla Chiesa Nuova


Gli amici di Positano questa sera ti ricorderanno alla Chiesa Nuova ... Ti  voglio ricordare con queste due foto che ti feci sul Sentiero degli dei , uno dei luoghi che più amo del nostro paese.

 
 


In una notte d' insonnia ...

                                          ...a POSITANO puoi vedere le stelle cadenti ma ..

                                         

                                              la tua Nikon legge anche angoscie e fantasmi ....

 
 
 
...in una serena notte positanese

sabato 23 agosto 2014

raccoglitore di acque tra Tramonti e Ravello



 

L'Amministrazione comunale di Tramonti, anche su
segnalazione dei volontari del Nucleo Comunale di
Protezione Civile, ha avviato alcune opere di mitigazione del
rischio in previsione della stagione autunnale ed invernale.
 
 
Quello che vedete in queste foto è un raccoglitore di acque
 piovane, che si trova sulla strada che collega Tramonti a
Ravello. Come potete notare dai segni, era completamente
otturato e non più tardi di qualche mese fa, non potendo
 riceverle era stato la concausa di una piccola alluvione nella
frazione di Cesarano. La Protezione Civile c'è e ci sarà
 ( di Nicola Mammato)
 

venerdì 22 agosto 2014

PAT GAINOR : POSITANO IMPRESSIONS




L’amore di Pat per l’arte inizia  durante l’infanzia, guardando suo padre, un artista/pittore, creare le sue opere. Quei momenti lasciano in lei una traccia indelebile.

      Al liceo viene scelta per tenere il discorso di commiato al momento del diploma del suo anno scolastico e dopo aver ottenuto una borsa di studio quadriennale frequenta l’Universita’ laureandosi in Discipline Artistiche. La sua carriera artistica  inizia dopo la laurea in New York dove lavora con successo come modella ed attrice  mentre allo stesso tempo perfeziona le sue tecniche pittoriche.

      Pat si trasferisce  poi a Los Angeles per continuare la sua carriera teatrale e cinematografica. Contemporaneamente la sua produzione artistica acquisisce una dimensione ancora piu’ amplia con la frequenza dello “Otis College of Art”, una scuola d’arte apprezzata a livello internazionale, dove ha l’occasione di studiare ed avere come mentori i migliori insegnanti in questo campo.

      Le opera di Pat sono state presentate a livello internazionale in gallerie di Londra, New York, Los Angeles e Positano. In piu’ sono state esposte in Musei della California e del Michigan.

      Diversi suoi quadri fanno parte di collezioni private a Parigi, Londra, Vancouver, Oslo, Puerto Vallarta, Los Angeles, Laguna Beach e Beverly Hills.

                                     La danza

 Momenti…
Molti anni fa, mentre stava organizzando uno dei suoi tanti viaggi in Italia, un amico le suggerisce di fare una sosta a Positano. Quella “sosta” si trasforma immediatamente in una storia d’amore con Positano ed i suoi panorami stupefacenti, il suo stupendo mare azzurro e la sua gente accogliente.

...With Enzo Esposito (l)  in the Mediterraneo gallery in Positano

      La sua attrazione si intensifica durante le sue numerose visite a Positano nel corso di diversi anni e continua ad essere incantata da questa romantica enclave  sulla Costa Amalfitana che attrae artisti, intellettuali e celebrita’ da ogni parte del mondo.

      I suoi quadri catturano le molte sfumature dell’azzurro profondo del mare, le aspre scogliere che si impennano verso l’alto e la chiesa di Santa Maria Assunta con la sua cupola dorata che costituisce la colonna portante di questa cittadina che si staglia contro il mare azzurro.

      Che sia il meraviglioso riflesso di una luna romantica sopra il mare scintillante, un esteso litorale che trasporta in un viaggio di luci, un sole brillante che riscalda Positano….o semplicemente tutte quelle persone che visitano questa citta’ meravigliosa, le sue opere si sforzano di catturare queste emozioni e questi momenti.

      Si puo’ sentire la gioia delle persone che vivono Positano….o, come dice la leggenda, dove gli Dei vennero a giocare, mentre danzano metaforicamente sull’acqua per esprimere la loro gioia.

      Nella sua opera astratta “Circling Positano” le strade tortuose e le luci scintillanti sembrano avvolgere Positano come se fosse un regalo. Immaginando il litorale di Positano dall’alto, le opere “Mountains in the Mist” e “Above Spiaggia Grande” offrono una nuova prospettiva di questa meravigliosa localita’.

 Spiegazioni e Commenti dell’Artista…

“ Io comincio con un’idea, un’emozione o un sentimento che danno origine ad un forte desiderio di essere espressi. Quindi inizio a manipolare la pittura alla ricerca di quel colore unico, quella forma, consistenza e linee capaci di descrivere il soggetto”.


“Ci sono una miriade di decisioni da prendere durante tutto il processo creativo e bisogna essere un detective per scoprire qual’e’ la scelta giusta. Qualche volta pesco da una base di conoscenze acquisite da esperienze di vita e decenni di studi artistici. Altre volte, invece, semplicemente mi fido di me stessa e “vado con il mio istinto”.

      “Il mio obiettivo e’ che lo spettatore abbia una reazione emotiva nei confronti dell’opera. Mi piace anche lasciare campo libero all’interpretazione”.

     “ Se mentre dipingo raggiungo un punto morto, trovo liberatorio dire a me stessa: “Le possibilita’ sono infinite! Dai, divertiamoci un po’!”.

Pat Gainor Positano Impressions

 Un’abile pittrice abituata a lavorare tra astrazione e rappresentazione, Pat Gainor, ci si permetta  il gioco di parole, si trova nel suo elemento in questa suite di impressioni di Positano. Il suo modo di usare l’astrazione per descrivere un luogo reale e la sensazione di essere in quel luogo e’, allo stesso tempo, intuitiva e studiata, mentre mescola abilmente consapevolezze astratte e parametri paesaggistici attraverso sfumate variazioni di tonalita’, consistenza, prospettiva.

— Shana Nys Dambrot, Critico d’arte dell’Huffington Post  

during the Opener

Cipro's Artist Joanna Pallaris at the opener of Pat Gainor art exhibition inthe Mediterraneo Gallery in Positano
Pat gainor with the the italian painter Aniello Cinque

Pat, today 22 August in the Mediterraneo Gallery : with Enzo Esposito
 
 
Enzo Esposito, italian artist Paolo Sandulli and Pat Gainor
 
 
Pat Gainor with italian Tv director Chiara D'Amico
 
 
From Swizzerland ..Tania and  Tamara  


GOOD LUCK TO PAT...

 


Pat’s love of art began at an early age as she watched her artist/painter father create work. Those moments made a lasting impression.

      She was class Valedictorian in high school and attended college on a four year academic scholarship graduating with a degree in the arts. Her artistic career was launched in New York following graduation, working as a successful model and actress while perfecting her painting skills there.

      Pat moved to Los Angeles to continue her craft on stage and screen. Meantime, her artwork was taking on even broader dimensions while attending the internationally acclaimed Otis College of Art and Design in L.A. She studied and was tutored by some of the best.

      Pat has exhibited her work internationally in galleries in London, New York, Los Angeles and Positano. In addition it has been shown in Museums in California and Michigan.

      Many of her paintings are in collections in Paris, France, London, UK, Vancouver, B.C., Canada, Oslo Norway, Puerto Vallarta, Mexico, Los Angeles, Laguna Beach and Beverly Hills, California.

 

 


 

Pesca in Costiera, da Praino a Li Galli

 
 

video

Positano premia la danza - Léonide Massine : IL CANTO DELLE SIRENE, L’INCANTO DELLA DANZA


Chi dice Positano dice danza.
E’ così fin dagli Anni Venti del ‘900 quando nella città arroccata sulla Costiera Amalfitana si stabilì un collaboratore di Diaghilev, ospitandovi in seguito Lifar, Bakst, Nijinsky, Stravinsky (oltre a personaggi del mondo artistico come Picasso e Cocteau), e quando il ballerino/coreografo dei Ballets Russes, Léonide Massine s’innamora del luogo al tal punto da comprarne le isole antistanti, dette Li Galli, e fissarvi la sua residenza. Ma il canto delle Sirene di Positano raggiunge anche il ballerino dei ballerini Rudolf Nureyev, successivo proprietario de Li Galli, che sarà il suo rifugio prediletto per 26 anni, fino alla sua morte.
E così continua ad essere oggi con il premio annuale che Positano dedica alla danza, premio che, insieme alle Sirene che in quei mari sono di casa, richiama a sé i maggiori nomi della danza internazionale.
Massine a Lì Galli in una foto di Giulio Rispoli

Anche quest’anno, dunque, il 6 settembre 2014 alle ore 21, nell’ambito della 42esima edizione di Positano Premia la danza Léonide Massine, la Spiaggia Grande di Positano ospiterà uno scintillante Gala con ballerini provenienti dai palcoscenici del mondo: Russia, Gran Bretagna, Italia,  Stati Uniti, Svezia, Giappone.

Positano Premia la danza Léonide Massine è organizzato dal Comune di Positano, nella persona del Sindaco Michele de Lucia, con la direzione artistica di Daniele Cipriani. Ne è il Presidente Onorario Alberto Testa, figura storica del Premio che porta il nome della città. In questo suo quarto anno alla guida del Premio, Daniele Cipriani ne sottolinea sempre di più lo spirito, affidando la scelta dei premiati a una giuria internazionale di critici. A ricevere il riconoscimento quest’anno saranno dei nomi di spicco della danza di ieri, di oggi e di domani.
Il presidente onorario Alberto Testa con Daniele Cipriani.

Il prestigioso Premio alla Carriera 2014 andrà congiuntamente a Mats Ek e Ana Laguna. Si tratta di un sodalizio, di vita e di arte, fra i più emblematici del mondo della danza internazionale. Creatore geniale, il coreografo svedese Ek ha cambiato il panorama del balletto del secondo Novecento con la sua opera e le sue sensazionali riscritture dei grandi classici; la ballerina spagnola Laguna, interprete dalla sensibilità straordinaria, è stata la musa di Mats Ek in numerose di questi lavori espressamente creati per lei, indimenticabile Giselle, nella versione moderna che il grande coreografo firma di questo caposaldo del repertorio classico.

 
Carla Fracci con Vladimir Vassiliev interpretano Giselle nel 1972 a Roma.

Dal Bolshoi di Mosca arriva la prima ballerina Olga Smirnova che ritirerà il Premio Danzatrice dell’anno sulla scena internazionale. Il Premio coreografo dell’anno, invece, va all’inglese Christopher Wheeldon, coreografo del Royal Ballet di Londra e del New York City Ballet, creatore di lavori che stanno facendo la storia del balletto.
Da notare un importante gemellaggio che da quest’anno unisce Positano Premia la danza Léonide Massine con il Prix Benois de la danse di Mosca: infatti, viene istituito il Premio Benois-Massine Mosca-Positano, assegnato da Daniele Cipriani e dal presidente della giuria, ad uno dei premiati alla scorsa edizione del Prix Benois. Cosa analoga farà la giuria di Mosca alla prossima edizione del Prix Benois, selezionando uno dei premiati di questa edizione di Positano Premia la danza Léonide Massine. A ricevere il primo Premio Benois-Massine Mosca-Positano della storia sulla Spiaggia Grande di Positano il 6 settembre sarà la ballerina giapponese Mariko Kido (attualmente prima ballerina con il Reale Balletto Svedese. Il Premio Benois-Massine è una creazione originale dell’artista russo Igor Ustinov che disegna anche il trofeo del Prix Benois.
Oltre ai suddetti, verranno assegnati i seguenti riconoscimenti:
-        Danzatore dell’anno sulla scena internazionale
-        Danzatrice emergente sulla scena internazionale
-        Danzatore emergente sulla scena internazionale
-        Danzatrice dell’anno sulla scena contemporanea
-        Danzatore dell’anno sulla scena contemporanea
-        Premio Massine Legacy
-        Danzatore classico dell’anno sulla scena italiana
-        Danzatore contemporaneo dell’anno sulla scena italiana 
-        Premio all'Alta formazione di danza "Luca Vespoli"
 

Il grande regista Franco Zeffirelli, da sempre legato alla città di Positano, ha voluto donare un suo bozzetto per l’opera “Il Turco in Italia” (Teatro alla Scala, 1955), che verrà consegnato ai premiati, e una litografia originale, destinata alla vincitrice del Premio alla carriera.
Come già nelle scorse edizioni, Positano Premia la danza Léonide Massine si arricchisce di una serie di appuntamenti collaterali. (Vedi il calendario degli eventi in calce). Il Positano Premia la danza Léonide Massine è riconosciuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ne ha il patrocinio, oltre a quello dell’Unione Europea, della Regione Campania – Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali e del Comune di Positano.

IL PROGRAMMA

 
…..Aspettando Positano Premia la danza Léonide Massine a Roma

4 settembre ore 11,30
CONFERENZA STAMPA
Alla presenza di:
Sottosegretario del Ministero dei beni delle attività culturali e del turismo Ilaria Borletti Buitoni
Sindaco di Positano Michele De Lucia
Direttore Artistico Daniele Cipriani
Presidente di Giuria Roger Salas
Presidente Onorario Alberto Testa
Direttrice Artistica Prix Benois de la danse Nina Kudriavtseva-Loory
Direttore Generale Prix Benois de la danse Regina Nifikorova
Salone del Consiglio Nazionale al Collegio Romano, Roma
Ministero dei beni delle attività culturali e del turismo
Durante la conferenza stampa il Direttore Artistico Daniele Cipriani annuncerà i nomi di tutti i premiati

 e poi a Positano

 5 settembre alle ore 19,30
Inaugurazione della Mostra “SULLE ALI DEL PREMIO POSITANO”
(1969-2013)
La grande avventura del Premio Positano dai diari inediti di Alberto Testa
Pinacoteca Comunale, Positano
dal 6 al 14 settembre

 6 settembre, ore 19,00
Roll over Petipa! Il repertorio classico va rinnovato?
Incontro conferenza con CARLA FRACCI, Ana Laguna e CHRISTOPHER WHEELDON 
Conducono Roger Salas e Valentina Bonelli
Hotel Covo dei Saraceni, Positano

 6 settembre ore 21,00
Gala dei premiati
Spiaggia Grande di Positano

 


Positano Premia la danza Léonide Massine

Il Direttore Artistico: Daniele Cipriani, già Direttore artistico per la danza del Ravello Festival dal 2008 al 2010 è anche curatore di numerosi Gala di danza e balletto in Italia come Taormina Arte, Mittelfest, Como Città della Musica, Festival Puccini di Torre del Lago, Ravello Festival, Auditorium Parco della Musica di Roma e all’estero. Ideatore e curatore per il Positano Myth Festival dello spettacolo Apollineo e Dionisiaco tenutosi sull’isola di Li Galli, ha offerto al pubblico, per la prima volta nella storia, uno spettacolo di danza sull’isola appartenuta a Léonide Massine e Rudolf Nureyev. Tra i riconoscimenti ottenuti, la Targa d’argento del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e la Medaglia di Roma Capitale nel 2013.
La giuria internazionale: Roger Salas, Presidente (El Pais, Madrid), Valentina Bonelli (Vogue, Italia), Tatiana Kuznetkova (Kommerzant, Russia), Judith Mackrell (The Guardian, Londra), Wendy Perron (Dance Magazine, New York).

Breve storia del Premio
La manifestazione ha una lunga tradizione, che ha visto negli anni premiati illustri personalità quali: Margot Fonteyn, Rudolf Nureyev, Gianni Versace, Maurice Béjart, Vladimir Vassiliev, Ekaterina Maximova, Natalia Makarova, Carla Fracci, Luciana Savignano, Elisabetta Terabust, Alessandra Ferri, Eleonora Abbagnato, Roberto Bolle, Alicia Alonso, Uliana Lopatkina, Ivan Vassiliev, Natalia Osipova, Yuri Grigorovich
 
Positano richiama i più grandi artisti della danza del secolo scorso. Per le sue strade hanno passeggiato personaggi come Serghei Diaghilev e Vaslav NijinskyLéonide Massine e Rudolf Nureyev hanno amato questa terra al punto da voler acquistarne le Isole de Li Galli.
Il grande fascino che questa terra, e il suo mare, hanno da sempre esercitato sul mondo della danza sono il motivo per cui, il 2 agosto 1969, nasce il Premio Positano. Dieci anni dopo la prima edizione, alla morte di Léonide Massine, il premio viene intitolato alla di questi memoria. Quest’anno se ne celebra la 42a edizione. Dal 2011 lo dirige Daniele Cipriani, mentre Alberto Testa, che ne è oggi il Presidente Onorario, lo diresse per  40 anni (nel computo delle edizioni si calcola che per tre anni il premio non ha avuto luogo).